Comitato della Romagna Toscana

Referente

Alessandro Minardi al.minardi@libero.it
 

Sabato 28 ottobre si è svolto il convegno dal titolo “Terra del Sole e Castrocaro nel Risorgimento, storie di garibaldini e patrioti che fecero l’Italia”.

L’iniziativa ha avuto luogo a Palazzo Pretorio in Terra del Sole ( fc ), antica e prestigiosa sede dei Commissari Granducali della Romagna Toscana ed è stata patrocinata dal Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole, dall’Unione dei Comuni della Romagna Forlivese e dalla Città Metropolitana Di Firenze.

Molteplici sono state anche le associazioni che hanno partecipato alla realizzazione dell’evento: l’ Associazione Mazziniana Italiana sezione di Modigliana, la Pro Loco di Terra del Sole, il Museo del Risorgimento e dell’Età Contemporanea di Faenza, il Coordinamento Toscano per la Promozione dei Valori Risorgimentali e l’A.N.V.R.G. di Emilia-Romagna e Toscana, alla giornata hanno partecipato anche invitati di rilievo, legati alle vicende garibaldine da vincoli storici ed affinità personali, tra questi, il vicesindaco di Ravenna dott. Eugenio Fusignani, la vicesindaco di Modigliana prof.ssa Alba Maria Continelli, la dott.ssa Maria Cristina Rossi assessore di Modigliana, il dott. Giampaolo Grilli del Museo Renzi di Borghi e la dott.ssa Mirtide Gavelli del Museo del Risorgimento di Bologna.

Quattro i relatori introdotti dalla sindaca Marianna Tonellato e dall’assessore Benedetta Orlati: il prof. Fabio Bertini dell’Università di Firenze, il dott. Aldo Ghetti curatore del museo risorgimentale di Faenza, il dott. Pietro Caruso direttore de “Il Pensiero Mazziniano” ed il dott. Alessandro Minardi autore di una ricerca sui patrioti locali.

Davanti ad una platea di oltre centoventi persone, sono state quindi raccontate le vicende di un territorio, quello della Romagna Toscana, che ha giocato un ruolo cruciale nella vicenda della trafila garibaldina ed è stato luogo di confine e di rifugio per i patrioti che cercavano scampo dalle persecuzioni che il papato attuava nelle Legazioni.

Terra del Sole, piccolo comune della Romagna Fiorentina vide partire per i campi di battaglia, non pochi tra i suoi figli, alcuni dei quali seguirono Garibaldi nelle sue campagne militari, divenendone addirittura personalmente amici. Fu anche pagato un tributo di sangue per l’indipendenza nazionale, con un caduto a Curtatone, uno a Bezzecca e vari feriti.

All’impegno militare, di pari passo vi fu anche un costante impegno civile da parte delle amministrazioni del tempo, come testimoniato dai documenti rinvenuti dalla dottoressa Paola Zambonelli, nell’archivio di Terra del Sole: dalle esequie per i caduti di Curtatone e Montanara, alla contribuzione per l’acquisto del “milione di fucili” per Garibaldi, fino ad arrivare all’assegnazione di premi in denaro e vitalizi per i concittadini che avessero compiuto atti di eroismo o riportato ferite nella guerra del 1866.

Al termine del convegno, è stata inaugurata dalla sindaca, una mostra di cimeli risorgimentali, curata dal dott. Minardi e legati al territorio; di particolare interesse il documento rilasciato al terrasolano Giacomo Zauli all’indomani della battaglia di Mentana e le armi dei toscani a Curtatone.

Nel pomeriggio, dopo un piacevole pranzo organizzato dall’A.M.I., la manifestazione è proseguita al cosiddetto “palazzo del diavolo” nelle vicinanze della cittadella medicea, luogo in cui Garibaldi trovò rifugio nell’estate del 1849 e prima tappa della trafila in terra di Toscana.

Qui, alla presenza del vicesindaco William Sanzani, è stata deposta una corona d’alloro alla lapide che ricorda l’evento.

L’indomani è stata tenuta aperta la mostra che ha riscontrato un’affluenza di pubblico inattesa, a dimostrazione della riuscita dell’evento.

Questa è stata una prima e significativa manifestazione delle locali sezioni A.N.V.R.G. ed A.M.I. che, in accordo con storici e volontari locali, hanno deciso di dare vita al Comitato della Romagna Toscana per i valori Risorgimentali.

Tutti i diritti riservati - risorgimentotoscano.it © 2018 - Webmaster: Tommaso Tarassi
Informativa estesa sull’uso dei Cookie
Frontier Theme